Consulenza Assicurativa

Sempre più aziende si rivolgono a professionisti esterni ed indipendenti per ottenere una consulenza assicurativa dedicata. Il vincolo che lega assicuratore ed esigenza di vendere rappresenta un ostacolo per il processo di corretta copertura delle esigenze assicurative del contraente. Affidarsi ad un professionista che non abbia alcun interesse economico legato alla sottoscrizione di una polizza offre la garanzia che ogni analisi sia legata all’interesse del cliente.

La qualità del servizio di consulenza offerta dal mondo assicurativo spesso si limita alla fase di sottoscrizione, al contrario, in fase di sinistro, spesso ci imbattiamo con infinite attese al telefono o innumerevoli mail. Anche in questo caso poter contare con una figura che si dedichi, per definizione, alla costante e puntuale presenza sia in fase di stipula che in fase di sinistro risulta fattore importante. Per quanto riguarda l’aspetto economico il vantaggio è notevole e semplice da comprendere. Nel normale sistema assicurativo chi colloca i prodotti lega il proprio compenso ad una percentuale del costo sostenuto dal cliente, questo crea un conflitto di interessi tra le parti. Il cliente desidera spendere meno mentre l’assicuratore ottiene maggiori provvigioni aumentando la spesa. La figura del consulente assicurativo, slegando il proprio compenso da logiche percentuali mantiene il focus del proprio operato sulla soddisfazione e sulle esigenze del committente.

In definitiva la possibilità di ottenere un servizio di consulenza assicurativa presenta diversi vantaggi. Il primo di natura economica, è palese il risparmio che permetta il sottoscrivere solo prodotti e coperture che effettivamente soddisfino esigenze reali. Il vantaggio che offre un servizio dedicato e personalizzato concentrato sulle esigenze personali e della propria realtà lavorativa. Infine la sicurezza di avere una valida spalla in fase di sinistro che si occupi della parte burocratica quanto della tutela del proprio interesse.